Dalla Z alla Z. In bocca al lupo, Zdenko!

Era il 22 dicembre quando L’incoscienza di Zeman annunciò la fine dell’esperienza cagliaritana del suo mentore. Un atto dovuto per chi ha scelto “Zdenko” e la sua incoscienza come fonte d’ispirazione.

77 giorni dopo siamo punto e a capo. Il Cagliari, dopo Zeman, ha bruciato anche il suo pupillo Gianfranco Zola. “Un grande uomo che ha scritto pagine indimenticabili della storia del Cagliari, dando lustro e prestigio internazionale alla terra sarda”. Così recita il comunicato stampa con cui la società rende pubblico il suo esonero.

Fatale per l’ex-fantasista di Parma e Chelsea la sconfitta rimediata sabato a Marassi con la Sampdoria, la terza consecutiva. Una sconfitta che allontana ulteriormente i sardi dalla salvezza (ora a 4 punti) e permette al Cesena di agganciarli a quota 20 punti.
Dopo l’esordio da incubo (un pesantissimo 0-5 a Palermo), Zola aveva inanellato a gennaio tre risultati utili consecutivi: 7 punti sui 9 disponibili che avevano fatto ben sperare i tifosi rossoblu. Poi, però, una serie di sconfitte interrotta soltanto dal pareggio ottenuto a Torino contro i granata. Un solo punto nelle ultime sei partite: un po’ poco per una squadra chiamata a lottare per restare in serie A.

E così, in una spirale di scelte affrettate ed errori di calcolo, a Cagliari hanno deciso di tornare ad affidarsi al Maestro di Praga. Stando ai numeri, Magic Box ha fatto leggermente meglio di lui in termini di punti (0.8 a partita contro gli 0.75 del boemo), ma peggio in termini realizzativi e – incredibile a dirsi, visti i vizi da sempre contestati a Zeman – difensivi.

In questi casi però le statistiche contano fino a un certo punto. Certe decisioni non possono che essere frutto di impreparazione e colpevole impazienza. Non può essere altrimenti se si conduce il mercato di riparazione invernale sotto la guida di un tecnico fresco d’ingaggio salvo poi tornare sui propri passi a poco più di un mese dalla chiusura del mercato.

A dicembre ci eravamo ripromessi di non scoperchiare nessuna polveriera e non lo faremo neanche stavolta. Solo, come ci era sembrava dovuto un post al momento dell’esonero, ci sembra quanto mai opportuno un augurio nel giorno del suo ritorno.

Vedremo se il nostro amato Zdenek riuscirà a festeggiare il suo 68esimo compleanno (il 12 maggio) da allenatore del Cagliari.

Intanto, in bocca al lupo dalla tua Incoscienza.

Emiliano Mariotti

Annunci

Un pensiero su “Dalla Z alla Z. In bocca al lupo, Zdenko!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...